Il corso ha l’obiettivo offrire agli studenti le nozioni teoriche e gli strumenti metodologici di base per lo studio scientifico del linguaggio e delle lingue. Alla fine del corso, gli studenti saranno in grado di analizzare le frasi su più livelli di lingua (fonologico, morfosintattico, semantico e pragmatico) e avranno una panoramica dei modi in cui le lingue mutano nel tempo e della diversità delle lingue del mondo. Queste conoscenze di base permetteranno agli studenti di proseguire gli studi nel campo della linguistica, delle lingue antiche e moderne, della storia della lingua e della filologia.

Il corso è rivolto in primo luogo agli studenti che hanno scelto il curriculum in Lettere Antiche.

l corso inizierà con un’introduzione generale sul linguaggio e sulle lingue (origine del linguaggio; aspetti genetici, anatomici e neurofisiologici del linguaggio; classificazione delle lingue del mondo). In seguito, il corso esaminerà i vari livelli dell'organizzazione delle lingue, in particolare la produzione e funzione dei suoni (fonetica e fonologia), la struttura interna delle parole (morfologia), le relazioni tra le parole all'interno della frase (sintassi), la strutturazione del significato delle espressioni linguistiche (semantica) e il rapporto tra espressioni linguistiche e le circostanze in cui vengono utilizzate (pragmatica). Infine, il corso accennerà al fatto che la struttura delle lingue umane e la sua evoluzione nel tempo siano soggette a meccanismi generali che in vari casi sono riconducibili al funzionamento della mente umana, al modo in cui gli esseri umani percepiscono la realtà che li circonda e alle circostanze in cui utilizzano il linguaggio. 
Tutti questi aspetti saranno ulteriormente approfonditi nel corso di Glottologia-B.